INFN logo

INFN Sezione di Padova

Segreteria di Direzione

ADEMPIMENTI LEGISLATIVI
(D. Lgs 230/95 e successive modifiche) personale dipendente, associato e ospite della Sezione

 

  • Per ogni dipendente, associato o ospite della Sezione è necessario predisporre una scheda di radioprotezione
  • La scheda di radioprotezione deve essere compilata prima di adibire il personale alle attività con rischio da radiazioni ionizzanti
  • La scheda di radioprotezione deve essere firmata dal:

  • - Lavoratore 
    - Responsabile dell'attività 
    - Direttore di Sezione
  • In caso di attività con rischio da radiazioni ionizzanti da precedenti rapporti di lavoro, il Lavoratore è tenuto a fornire le sue dosi rpegresse (art. 68 D.Lgs 230/95  e successive modifiche)
  • La classificazione è a cura dell'Esperto Qualificato (dott.ssa Marta Dalla Vecchia) e si suddivide in:

  • ESPOSTI  (categoria A o B)  e  NON ESPOSTI
      categoria A: appartengono a questa categoria i lavoratori suscettibili di un'esposizione > a: 
      6 mSv/anno per esposizione globale o di dose efficace 
      45  mSv/anno per cristallino 
      150  mSv/anno per la pelle, mani, avambracci, piedi e caviglie 
      categoria B: i lavoratori esposti non classificati in categoria A 
      non esposti: limite di dose efficace 1 mSv/anno
  • Copia della scheda di radioprotezione viene inviata a:

  • - Lavoratore 
    - Responsabile dell'attività 
    - Ente di appartenenza 
    - Strutture INFN in cui si svolge l'attività con rischio da radiazioni ionizzanti 
    - Servizio di Protezione dalle Radiazioni INFN 
    - Medico addetto (per gli esposti e i dipendenti INFN)
  • Il datore di lavoro deve provvedere a sottoporre a visita medica il lavoratore esposto prima di destinarlo ad attività con rischio da radiazioni ionizzanti (art. 84 D.Lgs 230/95 e successive modifiche)
  • Apertura scheda dosimetrica
  • Per il personale di categoria B vengono richieste - almeno 1 volta all’anno - le valutazioni delle dosi presso i laboratori in cui il lavoratore svolge attività con rischio da radiazioni ionizzanti. Le stesse vengono successivamente registrate nella scheda dosimetrica
  • Le valutazioni delle dosi sono comunicate al:

  • - Direttore e Medico addetto, a cura dell'Esperto Qualificato 
    - Lavoratore, a cura del Direttore
  • Fine rapporto del personale esposto: comunicare al datore di lavoro anticipatamente la cessazione del rapporto di lavoro in modo che il lavoratore possa essere sottoposto alla visita di chiusura (art. 85 D.lgs 230/95 e successive modifiche). In caso di non ottemperanza sanzioni a carico del datore di lavoro e dei dirigenti
  • Entro 3 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro l'Esperto Qualificato chiude la scheda dosimetrica e la consegna al medico addetto, il quale la invia insieme al Documento Sanitario Personale all’ISPESL