Home » Servizio Fondi Esterni » Preparare una proposta

Preparare una proposta

Che supporto dà il Servizio Fondi Esterni

Il Servizio Fondi Esterni della Sezione fornisce supporto nell’accesso ai finanziamenti esterni, sia per i Progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea, che per quelli promossi da istituzioni nazionali (come ad esempio il MUR ed il MISE), regionali, locali o private.

Attività Servizio Fondi Esterni

Molte sono le attività che il Servizio svolge come supporto a chi prepara un progetto su fondi esterni, per assicurare la correttezza formale in fase di sottomissione e per garantire, in caso venga approvato, che il progetto possa svolgersi in maniera ottimale.

Il Servizio agisce in stretta collaborazione con i Servizi Direzione e Amministrazione, coopera con la Divisione Fondi Esterni istituita presso l’Amministrazione Centrale dell’Ente e funge da tramite tra quest’ultima e gli utenti per gli adempimenti previsti fino alla fase di appro-
vazione del progetto.

Vademecum per la prepazione della proposta

Contattare il Servizio Fondi Esterni

Generalmente i bandi per Fondi Esterni, in particolare quelli europei, sono molto competitivi, per cui la preparazione di un buon progetto richiede normalmente mesi di lavoro. L’intenzione di presentare una proposta deve essere perciò concepita con largo anticipo.  Per poter usufruire nel modo migliore del supporto disponibile, sia localmente che a livello centrale, è quindi indispensabile che tale intenzione venga resa nota quanto prima, almeno 3 mesi prima della scadenza del bando, con una comunicazione al Servizio Fondi Esterni, sia nel caso in cui la Sezione di Padova sia “capofila” per l’INFN, sia nel caso in cui si partecipi a un proposal di altre Sezioni.
Invitiamo tutti i candidati a contattare il Servizio anche se la decisione di partecipare ad un bando non è ancora definitiva. Il Servizio è a disposizione anche per valutare insieme possibili bandi adatti alla situazione individuale del candidato.

Si ricorda al riguardo che la sottomissione di una proposta per conto dell’Istituto è subordinata al nulla-osta da parte del Direttore. I proponenti verranno contattati per assistenza nella stesura della proposta. Verrà richiesto la compilazione di un modulo dove indicare le risorse della Sezione che si intende utilizzare per il progetto.

Nel caso in cui la Sezione di Padova sia capofila verrà formato un gruppo di lavoro composto dal Direttore e da membri del Servizio Fondi Esterni, dell’Amministrazione e di tutti gli altri Servizi che verranno coinvolti nel progetto. Il proponente sarà invitato ad illustrare il progetto attraverso una breve presentazione a questo gruppo di lavoro per mettere in luce in particolare eventuali questioni specifiche da approfondire.  

È disponibile su web anche una lista FAQ che riporta le risposte ai quesiti più frequenti che possono emergere in fase di stesura della proposta.

Stabilire il contatto con il Servizio Amministrazione

Per ottenere il nulla osta da parte del Direttore è indispensabile il controllo della parte finanziaria di un progetto da parte del Servizio di Amministrazione. Nel caso in cui la Sezioni di Padova abbia il ruolo di capofila, questo avviene durante e in seguito alla presentazione al gruppo di lavoro. Se invece si partecipa alla proposta di un’altra Sezione, il ricercatore verrà invitato a contattare il Servizio Amministrazione con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza del bando.

 

Raccomandazione per proposte ERC e MSCA

Le proposte da sottomettere ai bandi ERC e MSCA che coinvolgono l’INFN come Host Institution vengono seguite con particolare attenzione dalla Divisione Fondi Esterni Nazionale e dal Servizio Fondi Esterni e Servizio Amministrazione in Sezione.
In tal caso si raccomanda ai proponenti, in particolare quando non possano contare su esperienza personale pregressa, di iniziare la stesura della proposta con diversi mesi di anticipo, prevedendo di inviare al Servizio Fondi Esterni, almeno 3 mesi prima della scadenza del bando, una espressione di interesse scritta comprendente un abstract della proposta;
Sarà cura del Servizio Fondi Esterni mettere i candidati in contatto con l’Ufficio Ricerca Eccellenza della Divisione Fondi Esterni nazionale, che fornisce supporto individuale a tutti i candidati. 
Abbiamo raccolto in una pagina anche una serie di documenti utili per la stesura della proposta.

Dopo la valutazione della proposta

Una volta ottenuto l’esito è necessario inviare al Servizio Fondi Esterni copia del documento di valutazione del progetto e, in caso di approvazione, l’eventuale invito della Commissione alla negoziazione del GA.

X